per il turista     informazioni utili per chi intende visitare Bonizzo
 
COME ARRIVARE
 
Per chi arriva in auto
da Verona-Modena A22:
Uscita: Mantova Sud oppure Mantova Nord. Si prende poi la strada con direzione Ostiglia. Ad Ostiglia si segue la direzione Modena, passando il ponte sul fiume Po. Dopo circa 4 km si arriva ad un grande incrocio dove sulla destra si vede un ospedale: si svolta a sinistra in direzione Sermide: continuando per 3 km si arriva a Bonizzo.
da Padova-Bologna A14:
Uscita: Occhiobello. Si volta poi a destra con direzione Ostiglia. A Castelmassa si segue la direzione Sermide passando il fiume Po. Dopo il ponte si svolta a destra continuando per alcuni km: si attraversano i paesi di Moglia di Sermide, Cavo, Carbonara di Po e poi Borgofranco sul Po. Subito dopo Borgofranco si trova Bonizzo.
 
Per chi arriva in treno
Le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Ostiglia e di Sermide: i due paesi sono collegati a Bonizzo con un servizio di autobus della linea APAM; la fermata, a richiesta, si trova a pochi passi dalla piazza principale.
 
 
 
 
DOVE ALLOGGIARE
 
A Bonizzo non sono presenti alberghi. Per alloggiare occorre rivolgersi alle strutture dei paesi circostanti: Borgofranco sul Po, Carbonara di Po, Revere, Ostiglia, Poggio Rusco e Sermide.
 
 
DOVE MANGIARE
 
Due sono i ristoranti presenti a Bonizzo:
 
-"Athos", via Gramsci 6, Tel. 346-5205204
-"La Locanda del Pozzo", via Ado Barbi 18, Tel. 0386-41405
-"La Contrada", via Bardini 38 (circolo per soli soci - Tel. 335-7079402)
   
 
COSA VEDERE
 
Il modo migliore di visitare Bonizzo è in bicicletta: presso il locale distributore Tamoil è possibile noleggiarne una. L'amministrazione comunale ha disegnato 5 percorsi ciclabili, contraddistinti da diverso numero e colore, che attraversano l'intero territorio di Borgofranco sul Po. 
   
 
    Dalla piazza del paese, percorrendo via Bardini in direzione ovest, si raggiunge la Chiesa Parrocchiale di San Giacomo Apostolo addossata all'argine del fiume Po. Da qui si può percorrere la nuova pista ciclopedonale recentemente asfaltata, che, costeggiando il fiume, collega Bonizzo a Borgofranco sul Po e a Revere. 
 

In via Ado Barbi si trova il vecchio Mulino Preti. Al suo interno sono ancora ben conservati i macchinari originari; la struttura ospita inoltre un piccolo ma ricco museo della civiltà contadina.

   
 
    Dal centro del paese, percorrendo via Bardini in direzione est e proseguendo per via Casoni e via Torelli ci si inoltra all'interno della campagna bonizzese. Non è raro avvistare selvaggina (lepri e fagiani) ed alcuni esemplari di garzetta e di airone.

Al termine di via Torelli, sull'argine sinistro del canale di bonifica Reggiano, si trova l'area di ricerca tartufi riservata ai "Trifulin Mantuan".